sabato 5 settembre 2015

La colazione svedese del venerdí

Nell´azienda dove lavoro, ma credo sia un fenomeno diffuso in molti altri luoghi di lavoro, c´é l´abitudine di fare la colazione assieme il venerdí. 

Per un italiano é un ostacolo psicologico alto come il Kabnekaise, che poi altissimo non é. 
Sí, perché intanto si fa alle 9 del mattino e almeno io non sarei proprio capace di uscire di casa e andare a lavorare senza fare colazione, per lo piú aspettare fino alle 9. Rischierei lo svenimento, ma vabbé, su questo si puó sorvolare, e, ad essere sinceri, io me ne frego e faccio colazione a casa. 
Quello che piú tormenta é il COSA mangiano. 

Noi siamo abituati ad una colazione dolce. Agli svedesi piace salata. Ed é composta da una lista di ingredienti che devono essere presenti rigorosamente. La colazione infatti é organizzata e pagata a turno dai vari colleghi, ma di fatto ogni venerdí é esattamente identica a quella del venerdí precedente e cosí via. 

La lista rigorsosa é la seguente: 
- pane. Il pane deve essere di almeno 4 tipi diversi e il piane bianco non é necessario. Gli altri sono varie versioni di pane nero, piú o meno integrale. Spesso ce n´é anche un po´dolce. 
- bregott. Il bregott é diffusissimo in Svezia ed é una mezza via tra il burro e la margarina. Loro lo spalmano sul pane, prima di qualsiasi panino. Dicono che serve per ammorbidire il pane. Perché? Mi domando: non é abbastanza morbido di suo? E giú di calorie (perché ne spalmano diverso). 
- affettati. Prosciutto svedese sostanzialmente che puó essere cotto o affumicato. Qualche volta qualche fettina di salame tagliato fino. 
- gurka. Significa cetriolo, ma lo scrivo in svedese perché é una parola importante qui in Svezia. E´ la loro verdura preferita. Nella colazione aziendale nostra deve essere presente sia fresco, sia sott´aceto. 
- il pomodoro. Tagliato a fettine. 
- il räksallad. E´una salsa a base di gamberetti. 
- pastej. E´una crema da spalmare a base di carne. 
- formaggio. Deve essere sia brie che formaggio verde. 
- biscotti per formaggio. Esatto esistono dei biscotti secchi che sono fatti apposta per essere mangiati con il formaggio di cui sopra.
- frutta. Spesso e volentieri si aggiunge anche un po´di frutta, di solito uva senza semi. 

Ho fatto una ricerca su google ed ho trovato questa immagine in soli 6 secondi che dá una buona rappresentazione iconografica (!).

Ecco questa é la lista delle cose da comprare per offrire la colazione ai miei colleghi. 
Ho usato il termine "offrire" perché questa colazione é organizzata e pagata a turno secondo una lista che si fa con un anno di anticipo. I colleghi che partecipano al banchetto sono quelli del mio reparto piú quelli del reparto adiacente che fanno un lavoro simile al nostro. Quindi in totale una ventina di persone. Quindi le quantitá della foto non sono veritiere e vanno moltiplicate per n. E mancano gli affettati che sono il pezzo forte, mi accorgo solo ora. 6 secondi erano un po´pochi. 

Insomma ieri, venerdí appunto, toccava a me. Era dall´assunzione, cioé da 8 mesi, che mi domandavo se ne sarei stato all´altezza e col tempo ho anche cominciato a domendarmi se valeva la pena tentare qualche piccola variante. Sono stato coraggioso e l´ho trovata. 

Ho presentato infatti prevalentemente  salumi italiani (anche quelli svedesi ovviamente): coppa (di due tipi), bresaola, pancetta, salame milano e mortadella. Per i formaggi, oltre al solito brie, ho sostituito l´anonimo formaggio verde svedese con un originalissimo gorgonzola italiano. Per il resto ho seguito fedelissimamente la tradizione. 

Ed é stato un successo. Hanno spazzolato tutto. E pensare che avevo comprato tutto in grandi quantità.  C´era proprio la voglia di provare, di gustare, di scoprire e conoscere abbinamenti nuovi, tipo con quale affettato stanno meglio i cetrioli sottaceto? Anche il gorgonzola era quasi finito. 

Questo dimostra quello che ritengo da lungo tempo: che gli svedesi sono molto propensi nel provare nuove ricette di nuove cucine, sopratutto di quella italiana. Ma il tutto deve essere calato nelle loro abitudini e aspettative. Quindi sono solito ripetere che il migliore pizzaiolo italiano, se apre una pizzeria in Svezia, rischia di fallire se non fa la pizza prosciutto e ananas. (e rucola come optional). Rifletteteci prima di dire che gli svedesi mangiano male, dunque apro un ristorare in Svezia e divento ricco. 

Vale anche per me, che credete. Mi fa piacere al venerdí mangiare pane e prosciutto con la crema di gamberetti oppure il formaggio con i biscotti. Li trovo squisiti. Ma poi a casa mia faccio la colazione con caffellatte e biscotti. E il caffé é quello della moka. Siamo tutti uguali sotto sotto. 



3 commenti:

  1. è davvero interessante questa cosa, non tanto della colazione salata, che tutto sommato mischiata al dolce non mi spiace affatto, ma delle condivisione con un'organizzazione tanto in anticipo.

    RispondiElimina
  2. ciao Carlo, come posso fare per contattarti in privato ? grazie mille e complimenti per il sito :) tack sa mycket

    RispondiElimina
    Risposte
    1. crlbrgg4 chiocciola gmail.com
      scrivimi pure :-)

      Elimina