Visualizzazione post con etichetta piste ciclabili. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta piste ciclabili. Mostra tutti i post

domenica 7 aprile 2013

I paletti per cicilisti


Quest´inverno sono sempre andato in giro in bicicletta. Pensate che in 7 mesi ho fatto il pieno dell´auto solo 3 volte che mi sono serviti solo per andare all´IKEA di Linköping qualche volta, un paio di volte fino a Skavsta ed una volta a Jönköping. Tutti gli altri spostamenti cittadini li ho fatti a piedi o in bici. Certo che quando fa -20º non é divertente. Per quanto uno pedali non ci si scalda mai. 
Ho capito dunque il senso di questi paletti di cui ho scoperto l´esistenza in un blog italiano. Avete capito come funzionano? Sulla padana in basso ci si appoggia il piede senza scendere dalla sella e il maniglione in altro serve, appunto, per la mano. Non ti scaldano, certo, ma quando uno é intontito dal freddo aiutano, secondo me.
Sono o non sono una ... genialata? 

giovedì 25 ottobre 2012

Sei ridicolo?


Porto alla vostra attenzione a questo video. 
Spiega come Malmö sia riuscita in pochi anni ad incrementare l´utilizzo delle biciclette a discapito del mezzo privato (auto). 
E´vero che in Italia le piste ciclabili sono poche e male attezzate. Ma la maggior parte degli automobilisti che effettuano quotidianamente spostamenti ridicoli (usando il termine usato dalla campagna pubblicitaria svedese) cercano tutte le scuse per negare l´evidenza della loro pigrizia (e stupiditá in molti casi). 
Un conoscente, giorni fa qui in visita, guardando una pista ciclabile ha sentenziato "eh, ma in Italia non si potrebbero fare, con tutto il caldo che fa d´estate ... " e io ho risposto "e che dire del freddo che fa qui d´inverno?".  

Torniamo al video: il lettore contabiciclette e il compressore gratuito per le biciclette sono identici a quelli che ci sono anche qui a Norrköping. 

Insomma, NO agli spostamenti ridicoli. SI ai blog ridicoli. 


lunedì 20 agosto 2012

la mia prima pedalata

Ieri ho assemblato le biciclette che mi sono portato dall´Italia e oggi ne ho collaudata una. Ma piú che testare la bicicletta, ho voluto testare le mitiche piste ciclabili svedesi. 
Esattamente come previsto, girare in bici per la città é una goduria. Quasi tutte le strade hanno la pista ciclabile e agli incroci ci sono semafori appositi per biciclette. Ma c´é raramente bisogno di chiamare l´ attraversamento ciclabile nelle strade, perché nella maggior parte delle situazioni le strade si restringono appositamente per far passare i ciclisti in modo che gli automobilisti siano quasi costretti a dar loro la precedenza. Il tutto condito da limiti di velocità per le auto molto stringenti e severi. 
L´attenzione per le piste ciclabili é cosí elevata che spesso sono contornate di verde. Questa é una pista ciclabile che ho percorso questa mattina (ero cosí contento che ho fatto pure qualche foto)
Se qualcuno di voi conosce Norrköping saprá che questa é una delle piú belle della cittá, ma dovevo fare un po´ il figo, no?
Sempre a proposito di attenzione per i ciclisti, in centro c´é pure un compressore per gonfiare gli pneumatici delle bici. Ed io ne ho subito approfittato... (ecco la foto).
Figo no? C´é pure un misuratore di biciclette che passano e indica giornalmente quanta CO2 é stata risparmiata grazie alle bici. Ma questa mi pare proprio una esagerazione. 

Comunque si vedeva che non sono abituato, perché qualche volta correvo nella parte riservata alle auto...